Presentazione Azienda

logo Maugino YouTube Grosso

 

Foto Eric 2Buon Giorno,

 

Mi presento, mi chiamo Eric Maugino e sono il titolare dell’azienda metalmeccanica Maugino S.n.c.

 

L’azienda che rappresento è focalizzata sulla tornitura meccanica di precisione per componenti ad alto valore aggiunto che richiedono una accurata pianificazione, dalla materia prima all’imballaggio come, per esempio, componenti oleodinamici, componenti per le energie rinnovabili e componenti per il settore marino.

 

Il costante studio delle richieste e delle problematiche dei clienti ci ha permesso di creare procedure standard specifiche che usiamo quotidianamente per prevenire ogni tipo di problema.

A questo sistema di procedure è stato dato il nome di ” Client’s Tranquility ” .

Puoi richiederne, gratuitamente, una copia scrivendo all’indirizzo info@maugino.it .

In un mondo sempre più competitivo e non sempre basato sul reale aiuto e collaborazione tra le parti, ho deciso di focalizzarmi sul rapporto con il cliente.

Quali sono le principali problematiche che ho riscontrate nel corso degli anni?

 

  • Alcuni clienti si lamentavano di non riuscire a comunicare in modo efficace e tempestivo con i loro fornitori causando un’enorme dispendio di energie e risorse.

 

  • Alcuni clienti non riuscivano a farsi consegnare il materiale ordinato nei tempi stabiliti causando innumerevoli problematiche logistiche e amministrative.

 

  • Alcuni clienti si lamentavano di non riuscire ad avere le offerte in tempi ragionevoli da parte dei loro fornitori causando ritardi nella consegna dell’offerta ai loro clienti e ,in alcuni casi, la perdita della commessa.

 

  • Alcuni clienti si lamentavano di non riuscire a concordare con i loro fornitori piani di controllo personalizzati e soprattutto non riuscivano ad avere la certezza sui controlli eseguiti.Altre problematiche tecniche relative al nostro settore principale sono state:

 

  • Consegna di particolari non conformi sulle rugosità richieste sui fondo gola che creano eccessiva usura agli anelli di tenuta fino al trafilaggio dell’olio.

 

  • Profili non conformi con conseguenti problematiche in fase di saldatura robotizzata.

 

  • Concentricità fuori tolleranza su pistoni oleodinamici tra diametro interno e diametro esterno con seri problemi in fase di montaggio.

 

  • Residui di bave interne dopo l’esecuzione di fori laterali con il rischio che tali parti compromettano il corretto funzionamento del pistone.

 

  • Parallelismi e simmetrie non curati adeguatamente su fondelli e attacchi stelo.

 

Che strade si è preso per risolvere questi problemi?

 

  • Consolidamento del rapporto tra le aziende per favorire la discussione, in fase preventiva, di tutti quegli aspetti organizzativi, tecnici, gestionali che potrebbero portare a problematiche future in modo da favorire il risparmio in termini economici e di “tempo dedicato” ad entrambe le aziende.

 

  • Creazione di un blog ( in fase di ottimizzazione) per comunicare, confrontarsi ed interagire con i clienti e i fornitori e per rendere un costante servizio di aggiornamento sulle attività svolte per risolvere tutte le problematiche che il settore metalmeccanico presenta quotidianamente.

 

  • Creazione di una rete di comunicazione utilizzando le ultime tecnologie come Chat istantanee ( Whatsapp, Skype, WeChat e Messenger) e l’utilizzo di Cloud (per la condivisione istantanea dei documenti) per rendere i documenti sempre condivisibili in modo istantaneo e per facilitare la comunicazione tra i vari reparti delle aziende.

 

  • Creazione di procedure informatizzate ( quindi matematiche) per stabilire date di consegna effettive in modo da limitare al minimo il dispendio di energie e problemi logistici da parte dei clienti, ovviamente tralasciando guasti e disservizi causati da terzi.

 

  • Creazione di un Software indipendente (utilizzato solo per formulare le offerte) in modo da non dover aspettare la disponibilità del tecnico CadCam. In questo modo si sono ridotti drasticamente i tempi per formulare le offerte, facilitando il lavoro dei clienti.

 

  • Condivisione con i clienti del piano di controllo (se richiesto) ed assoluta disponibilità a modificarlo secondo le loro esigenze per controllare in modo sistematico e preciso le quote di maggior interesse.

 

  • Utilizzo di strumenti di misurazione a bordo macchina innovativi che permettono di poter garantire al cliente un maggior numero di controlli effettuati in minor tempo ( rapportato agli strumenti tradizionali quali calibri e micrometri) garantendo lo 0 scarti a casa del cliente.

 

  • Utilizzo di una procedura standard che prevede il collaudo in sala metrologica ( quindi con altro personale e altri macchinari di misurazione) ad intervalli concordati con il cliente in modo da prevenire errori di taratura o disattenzione da parte degli operatori a bordo macchina.

 

  • Assunzione diretta dei dipendenti e seguente formazione interna evitando il classico turn over con agenzie per l’impiego a tempo.

 

  • Se richiesto, il cliente può consultare le quote misurate e verificare la periodicità delle misurazioni in tempo reale tramite l’invio del certificato di collaudo tramite un link inviato via mail.

 

  • Attraverso l’utilizzo, l’ottimizzazione e la continua evoluzione di queste procedure si è riusciti per il sesto (6) anno consecutivo a raggiungere lo splendido risultato dello 0 scarto a casa del cliente.

 

Tutti questi punti sono stati analizzati in modo approfondito nel testo ” Client’s Tranquility ” che potete richiedere gratuitamente scrivendo all’indirizzo info@maugino.it .

 

Reparto Produzione

All’interno dell’azienda si utilizzano macchinari CNC di ultima generazione con utensili motorizzati e personale altamente qualificato e formato.

Questo per prevenire problematiche di vario genere derivanti dall’utilizzo di lavoratori a chiamata o interinali che tanto vanno di moda nella maggior parte delle aziende metalmeccaniche ma che, non per colpa, non hanno sufficiente esperienza e non hanno una formazione adeguata per riconoscere e prevenire i problemi durante la lavorazione.

 

I macchinari utilizzati sono:

 

  • N.1 Bimandrino con portale Takisawa TT200 ASA6

 

  • N.3 Monomandrino Takisawa TW30 ASA8 con cambio gamma

 

  • N.1 Monomandrino Daewoo LC240 ASA8

 

  • N.1 Monomandrino Daewoo MC240 con utensili motorizzati ASA8

 

  • N.1 Monomandrino Galaxy con spingi barra fino a diametro 63 ASA6

 

  • N.1 Monomandrino Biglia B1000 con utensili motorizzati

 

  • N.2 Monomandrino Takisawa EX110 ASA8

 

  • N.1 Segatrice a nastro IMET410 CNC con fotocellule per il controllo della perpendicolarità di taglio

 

  • N.2 Timbratrici Deltavisione a strisciamento programmabili

 

  • N.1 Centratrice automatica

 

  • N.1 Maschiatrice Record M35

 

Una volta registrato sul Blog potrai scaricare, gratuitamente, la ” Machinary List ” in cui troverai le foto dei macchinari e le loro caratteristiche Tecniche.

Onde evitare interpretazioni sulle misure massime lavorabili e sulle specifiche tecniche dei macchinari, si consiglia di registrarsi sul blog www.maugino.it .

 

Reparto Attrezzeria

Un’altra problematica, riscontrata nel corso degli anni, è la difficoltà da parte dei clienti di trovare fornitori disponibili, capaci ed attrezzati per produrre particolari che necessitano di attrezzature aggiuntive speciali in breve tempo.

 

Per risolvere questo tipo di problema si è pensato a costruire un reparto dedicato alla progettazione, alla produzione e al collaudo delle attrezzature da montare successivamente nei macchinari CNC.

 

Perché si è pensato ad un reparto interno?

 

  • Per aumentare la velocità di produzione delle attrezzature rispetto ai terzisti su cui fanno affidamento la maggior parte delle altre aziende, aumentando ,a sua volta, la velocità di consegna dei particolari al cliente.

 

  • Per evitare problematiche relative al montaggio sui macchinari CNC dovuti ad imprecisioni di costruzione. Avere il reparto a 10 metri dalla produzione rende istantaneo il collaudo delle attrezzature e annulla l’accumulo di ritardi per i clienti.

 

Nel reparto di attrezzeria sono presenti:

 

  • N.2 Tornio parallelo

 

  • N.1 Fresatrice verticale con divisore verticale e orizzontale

 

  • N.1 Trapano a colonna

 

  • N.1 segatrice manuale a nastro

 

  • N.1 Pressa 50 T per il montaggio

 

Collaudo

Il collaudo è stato pensato ed attrezzato per far fronte alle richieste dei clienti.

 

Oltre all’attrezzatura “standard” come calibri, micrometri, piastre e alesametri si può trovare:

 

  • Altimetro Tesa digitale Hmax 300 mm

 

  • Visualizzatore di profili

 

  • Piastre create a nostro disegno per la misurazione di tolleranze geometriche particolari

 

  • Rugosimetro

 

  • Resina per calchi di forma che mantengono la rugosità del pezzo da misurare

 

  • Sonde Endoscopiche per verificare la presenza di bave all’interno di foriAttualmente siamo certificati DNV UNI EN ISO 9001:2008

 

Gestione commesse

Oltre alle lavorazioni eseguite internamente, si è pensato di formare una rete di collaborazione tra aziende specializzate per consegnare al cliente il prodotto finito.

 

Cos’è la rete di collaborazione?

 

Un sistema di lavoro pensato per fornire al cliente finale un prodotto costruito dalla A alla Z da aziende iperspecializzate nella loro lavorazione e, ovviamente, Italiane.

Nessun generalista dunque… O aziende che fanno un pò di tutto.

Questo per evitare problemi qualitativi, soprattutto in particolari molto delicati, per settori:

 

  • Navale

 

  • Energie Rinnovabili

 

  • Sistemi di Sicurezza

 

Come capo commessa posso gestire:

 

  • Particolari Stampati

 

  • Particolari ricavati da Barra

 

  • Particolari ricavati da tubo

 

  • Particolari tranciati o stampati di lamiera

 

  • Lavorazioni CNC

 

  • Trattamenti termici

 

  • Trattamenti superficiali

 

  • Rettifica interna ed esterna

 

  • Dentature

 

Per avere una visione completa del metodo utilizzato per la gestione delle commesse richiedi il testo ” Client’s Tranquility ” scrivendo a info@maugino.it

 

Materiali lavorati

I materiali lavorati in modo ciclico sono:

 

  • Acciaio Dolce

 

  • Acciaio Legato

 

  • Acciaio Rapido o da Utensili

 

  • Leghe di Alluminio

 

  • Leghe di Rame

 

  • Leghe di Ottone

 

  • Leghe Sinterizzate

 

  • Materiali Plastici

 

Se hai bisogno, oppure reputi utile sapere e vedere con i tuoi occhi alcuni particolari che lavoriamo ciclicamente, iscriviti sul mio blog www.maugino.it . Oltre alla ” Machinary List ” ti verrà inviato un link che ti consentirà di visionare una serie di particolari che lavoriamo abitualmente direttamente su YouTube.

 

Imballaggi Materiale

Lavorando anche per settori “speciali” si è pensato di offrire, se richiesto, un servizio di studio per gli imballi.

Nella metalmeccanica generale, i particolari vengono stoccati in cassoni di lamiera foderati da pellicola antiurto.

Per far fronte alle esigenze dei clienti si è pensato di integrare le offerte con una descrizione dettagliata dell’imballo scelto, anche per evitare problemi futuri dati dal danneggiamento dei particolari durante il trasporto.

Questo per dare la possibilità ai clienti di modificare la procedura o, se necessario, richiederne una personalizzata.

Cosa si intende per imballo personalizzato?

 

  • Pedane di legno a perdere standard o su misura

 

  • Casse legno a perdere su misura con o senza coperchio

 

  • Scatole di cartone a perdere standard o su misura

 

  • Olii antiruggine speciali

 

  • Reti di protezione per filetti

 

  • Carta oleata VCI

 

  • Sacchi antiruggine VCI

 

  • Pellicola da imballi

 

  • Patatine di polistirolo

 

Spesso l’imballo viene considerato come un aspetto di serie B.

Un’aspetto spesso tralasciato riguarda il peso per collo.

Questo è un parametro che, in base al tragitto che dovranno percorrere i particolari, non bisogna tralasciare.

Generalmente, per imballi standard in cassoni di lamiera, si considera come peso massimo 1500 kg.

Per un cliente in particolare si sono studiati imballi di cartone a perdere su misura che contenessero con precisione (senza permettere ai particolari di sbattere)e con un peso massimo di 5 kg – 10 kg – 15 kg e 20 kg.

Questo è stato considerato come un servizio esclusivo e riconosciuto con soddisfazione dal cliente.

Purtroppo, soprattutto in particolari che percorrono migliaia di Km per arrivare a destinazione, succede che i danneggiamenti subiti, in particolar modo da filetti o superfici rettificate, li rendano inutilizzabili.

Questo comporta:

  • Spese non irrilevanti per il ritorno della merce.

 

  • Ritardi nella consegna dei particolari conformi.

 

  • Fermi linea

 

E tante altre implicazioni che con un corretto e sincero rapporto collaborativo durante la definizione dell’offerta si sarebbero potute evitare.

Per prendere visione dei materiali utilizzati e di tutta la procedura usata per l’imballaggio di componenti su cui è stata fatta una consulenza mirata vai su www.maugino.it ed entra nella pagina ” risorse gratuite ” .

Giunti al termine della presentazione, sperando sia stata gradita, richiederei un incontro per analizzare e confrontarci sulla possibilità di avviare una splendida collaborazione.

fine-pagina-maugino